Costruire relazioni vincenti

 

Meglio non avere aspettative

 

Perché è meglio non avere aspettative? Perché “le grandi aspettative sono il preludio delle grandi delusioni” – Cecilia Dart Thornton

“Spesso noi cerchiamo di rischiarare le tinte fosche del presente, speculando su possibilità favorevoli e inventiamo speranze chimeriche di ogni genere, ciascuna delle quali è gravida di una delusione, che non tarda a presentarsi quando tale speranza naufragherà contro la dura realtà” – Arthur Schopenhauer

Tutti siamo inclini ad avere delle aspettative: ci aspettiamo di conseguire puntuali risultati, di ottenere questo o quell’altro, pretendiamo precisi comportamenti dagli altri… e poi nel momento in cui le nostre aspettative vengono disilluse, cadiamo nello sconforto e nella delusione. Perché? Continua a leggere

non prendere nulla in modo personale

 

Ciò che gli altri fanno è una proiezione della loro realtà

 

“Non prendere nulla in modo personale: gli altri non fanno nulla a causa tua. Ciò che gli altri fanno o dicono è una proiezione della loro realtà, del loro sogno personale. Quando sei immune dalle opinioni e dalle azioni degli altri, non sarai più la vittima di sofferenze inutili” – Don Miguel Ruiz

È vero che il rapporto con l’altro ci aiuta a capire meglio chi siamo, ci trasmette importanti  messaggi per  una maggiore comprensione di noi stessi, ma è altrettanto vero che  non tutte le persone con cui veniamo a contatto assolvono questo importante compito, per cui spesso non è proprio il caso di dare eccessivo peso a ciò che gli altri fanno o dicono.

L’intuito e la perspicacia se affinati, ci permetteranno di distinguere tra queste due differenti situazioni: situazioni in cui c’è un’importante lezione da apprendere  e situazioni che non vanno assolutamente vissute in modo personale.

Continua a leggere

 

Abbandona il giudizio!

“La tendenza a giudicare gli altri è la più grande barriera alla comunicazione e alla comprensione “ – Carl Rogers

“Quando giudichi gli altri, non definisci loro, definisci te stesso” – Wayne Dyer

C’è nell’uomo un’ innata tendenza a giudicare tutto e tutti: noi stessi, gli altri, le esperienze che viviamo, tutto ciò che ci capita.

Non giudichiamo solo gli altri, giudichiamo anche noi stessi e a volte anche severamente, duramente: ci colpevolizziamo, ci accusiamo, vediamo solo i difetti, le pecche, i punti di debolezza. Continua a leggere