,

Come cambiare il tuo focus mentale e recuperare la serenità

Cambia il tuo focus mentale.

 

Perché è importante cambiare il tuo focus mentale? Immagina di andare a una festa portando con te una videocamera perché desideri averne un ricordo. La festa è davvero molto bella e ci sono centinaia di persone che si divertono. La tua attenzione viene però subito attirata da una coppia che, in un angolo del locale, litiga aspramente.

Inizi a filmarla e tieni costantemente la telecamera puntata su di loro che, per tutta la durata della festa, non fanno altro che litigare. Ovviamente, la tua visione della festa è limitata a quella che scorgi attraverso l’obiettivo della videocamera.

Immagina poi di tornare a casa e mostrare a qualcuno il filmato. Che cosa mai potrà pensare di quella serata? E quale sarà stata l’impressione che tu stesso avrai avuto della festa concentrandoti, attraverso la telecamera, sulla coppia in lite, mentre pochi metri più in là una moltitudine di persone si divertiva?

Le nostre esperienze si costruiscono su quello che decidiamo di vedere tramite le nostra «videocamera», che è poi il nostro cervello, il quale non potendosi concentrare contemporaneamente su molte cose diverse, ma solo su alcune, senza che ce ne rendiamo conto consciamente, decide dove porre attenzione, su che cosa focalizzarsi e che cosa invece cancellare.

Il potere del focus mentale

In questo momento, per esempio, mentre stai leggendo, il tuo cervello ti sta evitando di porre un’attenzione consapevole su una miriade di aspetti, che sta comunque automaticamente monitorando con estrema precisione, anche se tu non te ne rendi conto.

Se volessi potresti diventare consapevole adesso della tua respirazione, semplicemente focalizzandoti sui polmoni che inspirano ed espirano aria oppure spostare immediatamente la tua attenzione sul battito del cuore, che pompa con regolarità sangue al corpo, o sulla sensazione dei vestiti a contatto con la pelle o sulla pressione generata dal tuo peso sulle parti del corpo che toccano la sedia, poltrona o letto su cui sei in questo momento accomodato.

In ogni istante della tua vita, la parte inconscia del tuo cervello è consapevole e controlla tantissime cose che accadono fuori e dentro di te, mentre la parte conscia provvede a cancellarle, focalizzandosi su ciò che in quel momento le serve o le interessa. Questo è in realtà un procedimento molto utile, perché se non facesse così, l’uomo impazzirebbe.

Ma è ovvio che l’aspetto non positivo è che la percezione della realtà che noi abbiamo è sempre limitata da ciò su cui ci stiamo focalizzando e da ciò che stiamo cancellando dalla nostra attenzione, che di conseguenza diventerà meno evidente e, in alcuni casi, pressoché inesistente per noi.

Insomma, noi vediamo attraverso una «videocamera» e crediamo che la percezione che ne abbiamo sia la realtà, ma non è così. Si tratta semplicemente di una percezione e una videocamera la può modificare, può ingrandirla, può allontanarla.

A seconda di come decideremo di utilizzare l’obiettivo, avremo una percezione completamente diversa e quindi l’opportunità di vivere emozioni differenti.

Il potere del focus mentale

Se vuoi che la vita sia una festa piacevole e divertente, devi essere cosciente del fatto che se ti focalizzerai costantemente su ciò che non ti soddisfa, su ciò che non ti permette di essere felice, ti ritroverai a convivere sempre con un senso di insoddisfazione e di infelicità.

Basta cercare le cose di quella festa che non ti piacciono, metterle bene «a fuoco» e renderle così più grandi di quel che sono, più vicine, e ti ritroverai subito nervoso. La maggior parte delle persone è bravissima nel fare questo.

La verità è che a ogni festa c’è sempre qualcuno che si sta divertendo e se ti focalizzi sulle aree positive della tua vita potrai sentirti bene immediatamente.

La qualità della tua esistenza è in diretta proporzione alla qualità degli stati d’animo che vivi quotidianamente: come ti senti determina come ti comporti e quindi mutare focus mentale è fondamentale in quanto ci permette di cambiare stato d’animo: è più semplice di quanto tu possa pensare.

Leader di te stesso

Infatti, puoi passare dalla depressione all’euforia in pochissimi secondi: pensa per qualche istante a tutto ciò che c’è di bello nella tua vita, alle persone che ti amano, a una cosa che ti appassiona, a quello che ti diverte, alla salute che forse non ti manca…

E ora prova a fare l’opposto, prova a essere depresso. Se desideri farlo ci vuole solo un istante: un metodo infallibile è accendere la televisione e guardare il telegiornale, dove, una dietro l’altra, ti verrà propinata un’infinità di notizie che potrebbero deprimere chiunque.

Però, in questo stesso momento nel quale magari tante persone soffrono o muoiono, ce ne sono altrettante che stanno nascendo, ci sono uomini e donne che stanno amando, bambini che stanno sorridendo, situazioni che stanno migliorando…

Sta a noi decidere quale parte del mondo «notare» di più, e questa scelta condizionerà enormemente il nostro atteggiamento mentale e la nostra realtà soggettiva.

«La nostra mente può fare di un inferno un paradiso e di un paradiso un inferno» – John Milton.

Con «focus», intendiamo quindi ciò su cui ci concentriamo e come lo facciamo. Inevitabilmente qualsiasi cosa su cui ci focalizziamo diventa per noi la nostra realtà. Anche il come lo facciamo influenza enormemente le nostre percezioni: se ingigantire, rimpicciolire, avvicinare o allontanare un’immagine, per esempio, cambia le sensazioni che suscita in noi, allo stesso modo nella nostra mente inneschiamo meccanismi analoghi con i medesimi risultati.

Impara a dirigere il tuo focus mentale

Se non impariamo a dirigere il nostro focus, rischiamo di pagare un prezzo davvero molto caro!

Pensa a Elvis Presley, a John Belushi o a Kurt Cobain, cantante del gruppo rock dei Nirvana, tutti personaggi dello spettacolo morti assai miseramente: erano famosissimi, avevano tutto il successo del mondo, mille attenzioni e amore da parte della maggior parte delle persone, tutto il denaro necessario per qualsiasi cosa desiderassero, insomma, potevano vivere come molti vorrebbero vivere. Come è possibile che una persona che ha avuto tutto dalla vita, possa essere infelice al punto da arrivare a uccidersi?

Per quanto tutto ciò che ti circonda possa essere buono e positivo, puoi sempre trovare qualcosa che non rispecchia le tue aspettative: focalizzare l’attenzione lì è il modo migliore per creare infelicità nella tua esistenza.

Al contrario ci sono moltissime persone che avrebbero più di un motivo per essere infelici, ma nonostante questo riescono a condurre una vita ricca di serenità e felicità, focalizzandosi su ciò che c’è di bello nella loro esistenza ed essendone grate.

“Va’ fuori al sole, nei campi, a contatto con la natura, va’ fuori e cerca di trovare la felicità in te e in Dio. Pensa al bello che c’è ancora in te e attorno a te e sii felice!” » – Anna Frank

Tratto dal libro “Leader di te stesso” – clicca sotto per leggere un estratto

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo cliccando sui pulsanti che trovi sotto e iscriviti ora alla newsletter o al FEED RSS,  se vuoi ricevere i nuovi articoli. Sarà un vero piacere annoverarti tra i miei lettori. E ricorda che sono molto graditi anche i tuoi commenti. Grazie di cuore!!

Inserisci la tua email:

2 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *