,

Perché l’olio di palma fa male alla salute?

L’olio di palma fa male alla salute

L’80% dell’industria alimentare, soprattutto dolciaria, ne fa uso sebbene sia risaputo che l’olio di palma fa male alla salute perché ricco di grassi saturi.

In Belgio il Consiglio Superiore della Sanità ne ha sconsigliato l’uso perché causa l’insorgenza di placche sulle pareti delle arterie e  aumenta i rischi di coronaropatia.

In Italia uno studio condotto dalle Università di Bari, Pisa e Padova con la collaborazione della Società Italiana di Diabetologia ha lanciato l’allarme riguardo all’uso di olio di palma raffinato in quanto distrugge le cellule del pancreas preposte alla produzione di insulina e causa l’insorgenza del diabete mellito.

l'olio di palma fa male alla salute

L’olio di palma
1. aumenta il livello di colesterolo cattivo
2. aumenta il rischio di malattie cardiovascolari
3. nuoce all’ambiente a causa della deforestazione

Perché viene privilegiato rispetto ad altri oli?

  1. Perché è il più economico
  2. Perché rispetto ad altri oli è meno delicato e deteriorabile e quindi il più idoneo alla conservazione dei prodotti confezionati
  3. raggiunge più lentamente il punto fumo e di conseguenza è più adatto alla cottura

Dove si compra?

È difficile trovarlo nei supermercati, in quanto viene venduto all’ingrosso da oleifici che forniscono ristoranti e friggitorie

Particolarità L’olio di palma grezzo è preferibile rispetto all’olio di palma raffinato perché contiene un’alta percentuale di antiossidanti che purtroppo durante il processo di raffinazione vanno perduti.

In quali prodotti è presente?

  1. nei cibi confezionati, cibi già pronti, fast-food
  2. margarine
  3. nutella
  4. merendine
  5. crackers
  6. biscotti
  7. grissini
  8. prodotti da forno
  9. fette biscottate
  10. gelati industriali
  11. alimenti per neonati (biscotti e latte in polvere)

Insomma l’olio di palma è presente ampiamente su tutto il mercato alimentare e industriale e anche molti ristoranti e friggitorie ne prediligono l’uso. Che fare allora? Come comportarsi?

Non possiamo certamente bandire tutti quei prodotti che lo contengono perché ormai presenti sul mercato in maniera massiccia.

Diciamo piuttosto che questi prodotti così come altri cibi contenenti grassi saturi (carne, insaccati, latticini…) vanno consumati con molta moderazione perché se assunti in eccesso causano obesità, patologie cardiovascolari e diabete.

Consigli:

  1. Leggi le etichette e scegli prodotti alimentari senza olio di palma e senza l’ambigua dicitura “olio vegetale” oppure  “grasso vegetale”.
  2. Consuma con molta moderazione i prodotti che lo contengono
  3. Privilegia un’alimentazione basata su cibi freschi e preparati in casa piuttosto che su cibi confezionati e già pronti.
Potrebbero interessarti anche altri articoli appartenenti alla categoria “Alimentazione”
Se hai gradito questo articolo e desideri condividerlo, clicca sui pulsanti che trovi sotto e lascia la tua email se vuoi ricevere i nuovi articoli, sarà un vero piacere annoverarti tra i miei lettori. Grazie!

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *