,

Sapete essere genitori positivi?


Tratto dal libro Genitori tranquilli, bambini allegri – Parent Wonder

I genitori spesso si pongono la domanda: “Sono un buon genitore per mio figlio?”. Si tratta di un argomento molto spinoso, soprattutto se le cose cominciano a sfuggire di mano con il tuo modo di essere un genitore. Fai tutto il possibile per dare il meglio, eppure ti trovi ancora in mezzo a bambini terribili e sistemi di disciplina senza speranza. Forse è l’ora di approcciarsi al ruolo di genitore in modo diverso – in modo positivo.

Costruire un atteggiamento genitoriale positivo

Essere genitori positivi è molto importante, il modo in cui interpreti il tuo ruolo di genitore è molto significativo; i tuoi figli lo noteranno e seguiranno il tuo esempio. Non dimenticare che sei tra le persone più influenti nella vita di tuo figlio, e vorrai assicurarti che abbia una prospettiva migliore sulla vita attraverso i tuoi esempi positivi.

Non hai davvero bisogno di gridare e di essere arrabbiato tutto il tempo. Questi sono i modi negativi di fare il genitore che risultano in doppie negazioni per i figli. Rimanere calmo e concentrato sugli obiettivi che vuoi stabilire per te come genitore sarà molto d’aiuto nel gestire positivamente i tuoi bambini.

Fare il genitore è un lavoro duro. Non è così semplice come essere chiamato “mamma” o “papà”; significa fare tutto quello che puoi fare per il tuo bambino, in modo che in futuro possa diventare un adulto integrato. È un ruolo difficile, ma altamente gratificante, ed è un continuo processo di apprendimento e di duro lavoro tutti i giorni. Se non hai un atteggiamento positivo, allora i tuoi giorni da genitore si riempiranno ulteriormente di frustrazioni, disperazione e rabbia, invece che di maggiore ottimismo e amore verso tuo figlio.

Tieni a mente che i metodi positivi per fare il genitore richiederanno che tu cambi quelli negativi. Non è sempre facile respirare, calmarsi ed evitare di urlare quando il tuo bambino non rispetta le tue regole; ci vorrà tutto il tuo amore e tutta la tua forza di genitore per gestire le cose in modo diverso.

D’altro canto, il positivo attrae sempre il positivo. Ciò migliorerà lo stato mentale ed emotivo del tuo bambino, così come il suo comportamento. Quando si mette in mostra un atteggiamento genitoriale positivo, ciò aiuterà tuo figlio a vivere attraverso il tuo atteggiamento positivo e a sviluppare le sue capacità sociali in modi più ottimisti e costruttivi. Ricorda, se i fatti contano più delle parole, così ad ogni azione corrisponde una reazione-azione positiva uguale.

I metodi dei genitori positivi

Allo stesso modo in cui il bambino deve imparare i modi corretti per vivere, così un genitore deve imparare i metodi positivi alla base dell’essere un genitore, come la disciplina, il parlare con il bambino, l’aiutarlo con i compiti, il legare con lui e il plasmare il suo comportamento correttamente. Ci sono dei modi ben precisi in cui un genitore può mostrare un’influenza e un atteggiamento positivi verso cose che sono diventate improduttive e frustranti.

Disciplina positiva

A volte, come genitori, la disciplina diventa uno strumento molto importante per insegnare la responsabilità e il rispetto ai bambini, così come per motivarli internamente, per costruire la loro autostima e per farli sentire amati. È con la disciplina che i genitori possono instillare nei loro figli l’importanza delle azioni, e come esserne responsabili.

Quando viene chiesto loro in che modo “disciplinano” i loro figli, molti genitori spesso spiegano in che modo li “puniscono”. Rimproverano, sculacciano, gridano, tolgono loro i privilegi e li mettono in punizione in camera loro. Tuttavia, “disciplina” e “punizione” non sono mai la stessa cosa.

La disciplina, in realtà, ha tutto a che fare con l’insegnare al bambino come prendere decisioni. Si tratta di insegnargli come fare le scelte migliori sul suo comportamento, e come essere responsabile delle proprie azioni, e di mostrargli che ha la facoltà di scegliere come comportarsi.

genitori positivi

Come genitore, dovresti conoscere la differenza tra cercare di controllare tuo figlio attraverso le punizioni, e cercare la sua cooperazione attraverso la disciplina. La punizione è sempre più debole e raramente una tattica migliore per la disciplina. Una volta che, come genitore, ritieni che la disciplina abbia tutto a che fare con l’insegnare ai bambini a fare le scelte migliori, allora tu e i tuoi figli avrete un atteggiamento positivo migliorato e reciproco nei confronti della disciplina in generale.

Momenti positivi

L’autostima di un bambino è influenzata in gran parte dalla QUALITÀ del tempo che i genitori trascorrono con lui, e non dalla quantità. A volte, quando i molti impegni quotidiani occupano la maggior parte del tempo dei genitori, essi tendono a confondere “trascorrere del tempo” con “farsi vedere” dai bambini. Pensare che solo perché i bambini possono vederli a casa, non si può dire che non trascorrano del tempo con loro – è una concezione sbagliata.

Come genitore, è molto importate che tu metta il 100% della tua attenzione concentrata sul modo in cui trascorri il tempo con i tuoi figli. Annuire e fingere di ascoltare semplicemente non va, soprattutto se ignori il tentativo di tuo figlio di comunicare con te. Ogni giorno tuo figlio ha bisogno di “momenti genuini insieme” con te, questi saranno i momenti positivi che puoi fissare nella sua mente e nel suo cuore giovane su quanto ti prendi cura di lui e gli vuoi bene.

I momenti positivi daranno a te e a tuo figlio quel “legame” che durerà per sempre. È importante che tu riconosca i sentimenti che tuo figlio può provare con te in quei momenti. Non giudicare quei sentimenti come giusti o sbagliati – si esprimono e basta. Così, se il tuo bambino ti dice che non passi mai tempo con lui anche se avete appena giocato insieme, sappi che sta semplicemente esprimendo come si sente. In questi momenti, prova soltanto a validare i suoi sentimenti dicendogli che “sembra davvero che sia passato tanto tempo da quando abbiamo trascorso del tempo insieme”.

Azioni positive

I genitori spesso fanno più di duecento richieste di disciplina ogni giorno. Inoltre, alcuni genitori preferiscono gridare e assillare, piuttosto che comunicare con calma e parlarne con i figli. Non deve sorprendere che i bambini diventino “sordi ai genitori”. Queste sono azioni negative inefficaci che fanno più male che bene.

Perciò, quali azioni può compiere un genitore? Come genitore positivo, mostra azioni positive. Se stai cercando di insegnare a tuo figlio ad essere responsabile abbastanza da srotolare i calzini dopo esserseli tolti, e lui sembra ignorarti, smettila di gridare e di ripeterlo continuamente. Lascia che le tue azioni parlino per te – potresti provare a lavare solo i calzini che ha srotolato. Più avanti ti chiederà delle spiegazioni, e questa sarà l’occasione per enfatizzare il tuo messaggio.

Ci sono molti modi in cui un genitore può mostrare azioni positive nelle situazioni che affronta con i suoi figli. Il tuo obiettivo, quello di voler essere un esempio positivo per tuo figlio, sarà la tua guida, così come il “pensiero” che nulla può essere realizzato con azioni non costruttive – esse semplicemente o distruggeranno lo spirito del tuo bambino o lo faranno ribellare contro di te.

Potere positivo

A volte, come genitore, verrai preso dal pensiero di avere potere sui tuoi figli – e infatti ce l’hai. Tuttavia, come dice il famoso film dell’Uomo Ragno: “Da un grande potere derivano grandi responsabilità”, e come genitore è tua responsabilità usare questo potere in modo positivo.

La tua autorità sui figli non significa lasciarli fare quello che vuoi TU tutto il tempo. Significa anche ascoltare la loro versione della storia e sapere perché è molto difficile per loro seguire certe tue regole.

È importante anche lasciare che prendano parte al “potere” che possiedi. Li aiuterà a dare una spinta alla loro autostima e farà sentire loro di avere valore. Ci sono alcuni modi semplici per farlo, come chiedere loro consiglio, dar loro la possibilità di fare scelte, lasciare che ti aiutino con il budget, farti aiutare a fare spese o a cucinare parte del pranzo. Fare cose per loro è una cosa, ma lasciare che prendano parte in qualcosa che ammirano così tanto farà sapere loro che sono una parte molto importante della tua vita.

Potrebbero interessarti anche altri articoli appartenenti alla stessa categoria “Relazioni”

Se hai gradito questo articolo e desideri condividerlo, clicca sui pulsanti che trovi sotto e registrati se desideri ricevere i nuovi articoli, sarà un piacere annoverarti tra i miei lettori. Grazie di cuore!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *